Livello Intermedio – Intermediate

Un programma meraviglioso alla scoperta delle meraviglie d’Italia.

Alberto Angela ci porta a scoprire i tesori Unesco custoditi in Italia ma non solo.  Ci mostra anche quei posti nascosti che sono altrettanto meravigliosi.

Un programma da non perdere per gli studenti che vogliono praticare l’italiano e scoprire le bellezze della penisola italiana.

Buona visione, Antonio

Clicca qui per scegliere la puntata da vedere 

Clicca qui per vedere la prima puntata

 

Study Italian: get a quote

Learn where the language is spoken: wheretostudyitalian.com

Tags: , , , , , , ,

Un’attività di lettura e comprensione per i nostri studenti preparata dai colleghi della scuola ilsasso.com di Montepulciano. Buona lettura!

Sostituisci le parole evidenziate con i sinonimi

Comprare, pozione, grandissima, abitano, turisti, piccoli, opportunità, ferie, assistenti, camminare

Livello a2/b1

Per fortuna, Montepulciano non è solo una città per l’estate, una di quelle località turistiche dove, alla fine di Ottobre, si chiude e si va in vacanza, lasciando i coraggiosi viaggiatori di Novembre in una città-fantasma… Niente affatto! Dopo la settimana in cui Piazza Grande è diventata un set cinematografico per la seconda parte de “I Medici”,  Montepulciano è di nuovo pronta ad accogliere i visitatori con il Villaggio di Natale, uno dei mercatini più belli d’Italia, e il Castello di Babbo Natale, ospitato nell’antica Fortezza.

I visitatori, grandi e piccini,  possono scoprire dove vivono Babbo Natale e gli elfi, i suoi aiutanti; possono visitare la cucina dove si prepara ogni tipo di filtro magico, lo studio dove, se qualcuno ha dimenticato di farlo prima di arrivare al castello, si scrivono le letterine da spedire al Polo Nord,  il giardino d’inverno dove le sue renne si riposano e dove si trova la sua slitta, e poi la stanza del trono, dove si può incontrare il padrone di casa, Babbo Natale in persona!

Passeggiando nel centro storico della città, incontreremo infinite attrazioni per i bambini, una antica giostra a cavalli, una pista di pattinaggio sul ghiaccio e una Fattoria dove si possono cavalcare i pony. Beh, questo è tutto per i bambini, direte…. E per gli adulti?

Per gli adulti, al piacere di passeggiare in una città rinascimentale si aggiungono la possibilità di acquistare prodotti di qualità, un’offerta eno-gastronomica vastissima di specialità provenienti da tutta Italia e le “pause” di degustazione nelle cantine del Vino Nobile.

Un’accoppiata vincente: Montepulciano  e la magica atmosfera del Natale!

 

Trova i contrari

antico

comodo

piacevole

divertente

asciutto

facile

allegro

magro

rumoroso

stretto

bagnato

silenzioso

difficile

spiacevole

grasso

triste

noioso

largo

nuovo

scomodo

Grazie a Silvia e i colleghi della scuola Il Sasso.com di Montepulciano

soluzione Reading activity Cosa fare a Montepulciano in inverno

 

 

To Tuscany with love..

 

Tags: , , , ,

Molti studenti  usano il pronome “chi” al posto del pronome “che”, questo succede spesso  agli studenti francesi o a quelli che hanno studiato francese. Per questo motivo ho deciso di creare degli esempi e delle semplici attività per memorizzare quando e come usare chi, che e cui.

Level a2+

Per unire due frasi con lo stesso soggetto usiamo > che

Mia sorella abita in Italia + mia sorella arriva domani.

Mia sorella che abita in Italia, arriva domani.

Il giocatore è argentino+ il giocatore ha segnato molti gol.

Il giocatore che ha segnato molti gol, è argentino.

Per unire due frasi con soggetto diverso e la presenza di verbi accompagnati da preposizioni usiamo > preposizione + cui

n.b.ricorda che non usiamo il pronome che con le preposizioni.

Ascolta! È questa la canzone  di cui ti parlavo! (parlare di una canzone, di+ cui)

L’appartamento in cui abito, appartiene ai miei genitori. ( abitare in una casa, in+cui)

Mike è russo+ io abito con Mike

Mike, il ragazzo con cui abito, è russo.

il libro è un giallo+ ti parlavo di un libro francese

Il libro francese di cui ti parlavo è un giallo.

Quando vogliamo dire “la gente che/le persone che”  usiamo > chi

Non sopporto le persone che mangiano mentre parlano- Non sopporto la gente che mangia mentre parla.

Non sopporto chi mangia mentre parla.

In una frase interrogativa, una domanda usiamo >chi

Allora, chi vuole venire con me al cinema?

Study Italian: get a quote

 

Pratica

Completa con che, chi e cui+ preposizioni.

  1.  ……….è il ragazzo che hanno arrestato?
  2. La regione italiana ………. vengono molti italiani a Londra, è la Campania.
  3. La città italiana ……….. si guadagna di più, è Milano.
  4. I bambini ……….. fanno sport ogni settimana, sono più sani.
  5. L’infermiera ……………….ho parlato, è stata molto gentile.
  6. Ho letto il libro ……….. mi hai dato.
  7. Catia non ha guardato il film ………… le ho consigliato.
  8. Il blu è il colore ……….. preferisco.
  9. Non mi fido di ………… non ti guarda negli occhi quando ti parla.
  10. Carlo è uno ………… non guarda negli occhi mentre ti parla.

Continua con

Essere vs Stare> how to use

Passato prossimo o imperfetto?

 

Study Italian: get a quote


Tags: , , , ,

Una domanda frequente degli studenti d’italiano è quando usare il verbo “essere” e quando usare il verbo “stare” . I due verbi sono verbi fondamentali della lingua italiana e sono molto utili per chi comincia a studiare italiano.

Questi verbi sono molto usati nella conversazione, per esempio nella domanda “Come stai?” la risposta, naturalmente è “Sto bene” o ” Sto male”. Non usiamo mai il verbo “essere” ma perché?

Cominciamo con un piccolo esercizio, metti in ordine il verbo “stare” .

state/ stiamo/ sto/ stai/ sta/ stanno

io…

Il verbo stare si usa quando:

descrivo un comportamento, uno stato d’animo> sto attento, stai zitto, stiamo in ansia…

descrivo la posizione dove normalmente si trova un oggetto o persona> i pantaloni stanno nell’armadio, a quest’ora Carlo sta in ufficio…

per formare la forma progressiva> Paola sta mangiando con i figli

per descrivere un futuro immediato> stiamo per prendere il treno

per descrivere una condiziona fisica o psicologica> Come stai? Sto bene

Ora parliamo del verbo “essere”, metti in ordine il verbo essere:

sei/ siamo/ sono/ è/ siete/ sono

io…

Il verbo essere si usa quando:

descrivo stati d’animo> sono felice, triste, stanco, arrabbiato, allegro, contento, depresso…

descrivo condizioni fisiche> sono stanco, ubriaco..

descrivo la posizione dove si trova un oggetto o persona ora, in questo momento non normalmente> La spesa è in soggiorno, Carlo è al cinema con Paola, Siamo al museo di scienze naturali

Continua con:

Verbo essere o verbo avere? 

Ora prova con questo quiz

 

 

 

 

 

Tags: , , , , , , , ,

Scopriamo i tesori della Basilica di San Pietro e della Città del Vaticano.

Un interessantissimo documentario che ci fa scoprire i tesori di Roma come la Cupola di San Pietro, la sublime Pietà di Michelangelo, gli affreschi della Cappella Sistina e una visita notturna agli immensi giardini. Alberto Angela ci porta sulle tracce dell’anziano Michelangelo e del giovane Raffaello, scoprendo anche luoghi normalmente chiusi al pubblico come l’Archivio segreto del Vaticano, la gendarmeria e la caserma delle Guardi Svizzere.

Un documentario da non perdere per gli amanti dell’arte, dell’Italia e della lingua italiana.

Guarda i primi 15 minuti del documentario e rispondi alle domande.

Livello B2+

  1. Quando si apre la Porta Santa?
  2. Quando hanno fatto la  Porta del Filarete?
  3. Di cosa è fatta la Porta del Filarete?
  4. Quando è stato incoronato Carlo Magno?
  5. Quanti imperatori sono stati incoronati nella Basilica?
  6. Quante persone entrano nella Basilica di San Pietro ogni giorno?
  7. Quante persone entrano ogni anno?
  8. Quali sono le chiese più grandi del mondo?
  9. Quando viene aperto il cancello del sepolcro di San Pietro?

 

 

 

Il mistero di Sergio: una divertente storia siciliana da scoprire insieme.

Livello B1.2+

 Ascolta la storia di Valeria e rispondi alle domande

  1. Quando e dove ha trovato il libro
  2. Che cosa dice la dedica
  3. Quando hanno scritto la dedica
  4. Chi è Sergio
  5. Qual è l’indizio
  6. Cosa dicono le persone a cui ha raccontato la storia
  7. Cosa dicono su internet
  8. Se incontrasse Sergio, gli vorrebbe dire…

Ora leggi e completa la storia di Valeria

È un viaggio nel futuro/presente/ passato quello proposto da una lettrice siciliana intenzionata a ritrovare l’autore di una dedica trovata su un libro e datata 1983. Valeria ha comprato il volume su una bancarella/panchina/ bancone al mercato della sua città, Augusta, in Sicilia, L’educazione sentimentale di Flaubert, ed è rimasta colpita dalle parole scritte a penna e datate Natale 1983. “Quella dedica d’amore sulla prima pagina ha scatenato in mi/me/mia e nei miei amici una grande curiosità di sapere come è andata e se finì quella storia d’amore” spiega la lettrice, che ha lanciato la caccia/ pesca/ corsa #cercando Sergio. Gli elementi sono pochi ma da soli bastano per immaginare una storia d’amore in cui ognuno/ nessuno/ qualche riflette le proprie esperienze.

babilonia.it

Completa la seconda parte con i pronomi

 “Mi aveva già stupito trovare una bancarella di libri usati tra la frutta e la verdura – racconta Valeria Paci, insegnante di lettere alla scuola media di Augusta in Sicilia – ma non so perché ho scelto quel libro e …….ho comprato a un euro. Arrivata a casa ………ho aperto e ho letto quelle frasi che ……… hanno colpito moltissimo”. La dedica inizia con la data, Natale ’83, e non c’è il nome a …….. è destinata ma solo “for you”. “Questo libro è un po’ a scatola/ cassa/ casa chiusa, non ………ho letto, ma ……. ne hanno parlato bene. E poi d’ora in poi, volente o nolente, riceverai spesso libri di autori francesi. Impara ad apprezzarli. ……. amo, Sergio“.

Scrivi le tue risposte nei commenti o invia a: antonio.lucicesare@gmail.com

Where to study Italian: Taormina, Sicily

 

 

Tags: , , , , ,

 Bring the flavors of Italy into your kitchen with this original recipe from Montepulciano in Tuscany. Start wth this riddle and follow the instructions to bring real Italian food on your table.

INDOVINELLO

é perfetto per condire la pasta fresca (i tradizionali pici di Montepulciano, le tagliatelle, gli gnocchi), ma anche gli spaghetti e tutti i formati di pasta.

È  l’ingrediente fondamentale per le lasagne. Provatelo anche con la polenta e sui crostoni di pane….che cos’è?

Completa la ricetta con l’ imperativo, poi assicurati di avere tutti gli ingredienti e ….mettiti al lavoro!

Ingredienti : Carne macinata di manzo e maiale 500 gr  CIPOLLE 1-   CAROTE 2- SEDANO 1 costa    CONCENTRATO DI POMODORO 120 gr    PASSATA DI POMODORO 1000 gr- VINO ROSSO 1 bicchiere SPICCHIO DI AGLIO 2- OLIO D’OLIVA 4 cucchiai da tavola SALE q.b.-  PEPE NERO q.b.

Italiano Cucinando a Montepulciano

Completa la ricetta con i verbi all’imperativo

abbassate /  lasciate / fateci / versate / tritate /  fatela / mettete / aggiungete (2) / pulite / unite (2)

.………. e ………… il sedano la carota, la cipolla, gli spicchi d’aglio e il prezzemolo per il soffritto.…………. l’olio in una casseruola e ………. soffriggere a fuoco basso le verdure per circa 10 minuti.Quando le verdure saranno appassite ………. la carne e …………..  rosolare per circa 30 minuti. ………….. il sale e il pepe, poi …………  il vino rosso. Quando il vino sarà evaporato, …………. il concentrato di pomodoro, diluito in poca acqua. Infine ………… la passata di pomodoro, …………… la fiamma al minimo e …………… cuocere per circa 2 ore.

Ma per i vegetariani e i vegani che non mangiano il ragù?

Ecco l’alternativa per chi preferisce non mangiare né carne né  uova.

Guarda il video “Pici alle briciole con erbe aromatiche” e metti in ordine le fasi della preparazione dei pici.


Adesso il condimento!

Tritare l’aglio e metterlo in un tegame con olio extravergine di  oliva. Quando l’aglio e l’olio iniziano a soffriggere, aggiungere le briciole di pane e le erbe aromatiche. Aggiungere sale e pepe. Quando i pici sono cotti, lessarli per 7 – 8 minuti e poi saltarli in padella! Buon appetito,

by Silvia teacher @ Il Sasso, Montepulciano

Language Courses in Montepulciano

Tags: , , , , , , , ,

Hai voglia di un viaggio in Italia? Scopri la storia della città italiana più romantica con questo video e pratica l’italiano con un video autentico su Venezia.

Guarda il video due volte fino al minuto 4,35 ascolta la storia di Venezia e rispondi alle domande.

 

Level B1+

  1. Quant’è lunga la laguna di Venezia
  2. Quanti ponti ci sono
  3. Qual è la caratteristica di Piazza San Marco
  4. Cosa ha descritto Napoleone Piazza San Marco
  5. Cosa hanno fatto per primi a Venezia
  6. Quando hanno aperto la prima caffetteria a Venezia

Vocabolario 

Le dritte giuste= i consigli giusti/ dare una dritta= dare un consiglio a un amico

Ti piace studiare con i video? Clicca qui e impara l’italiano con video autentici selezionati dagli insegnanti d’italiano con diverse attività create ad hoc.

e tu, dove vuoi andare in Italia?

Are you planning your next trip to Italy? Write me for a tailor made study trip off the beaten track: click here

 

Tags: , ,

Buon anno!

The start of the new year brings with it the best sales, here in Rome sales (saldi) start on the 6th of January.

As a beginner in the Italian language, it can be hard to make conversations with locals. However, since I am a hopeless shopping addicted, I tried to speak to Italian shopkeepers as soon as I arrived in Rome. Guess what? They didn’t understand nothing! That’s why I decided to learn some useful Italian words and sentences about shopping that I wish to share with you today with a full article and an infographic... you will be able to go shopping in Rome after this lesson 🙂

by Sonia, student @ Kappa Language School in Rome

The Italian word for “store” is Negozio, it is used for every kind of store for example Negozio di scarpe (but also Calzature) which is the Italian translation for “shoe store”. When a store is open you will find the sign Aperto on the door, although when a store is closed you will find the sign Chiuso. In some periods there are big sales in Italy, and this period is called Saldi.

Well, now that you got all the major signs, let’s take a look inside the shop for the most common Italian words for clothes and accessories.

La borsa = the bag Il vestito = the dress Le scarpe = the shoes Il cappotto = the coat La maglietta = the t-shirt La cintura = the belt Il maglione = the sweater I pantaloni = the pants La gonna = the skirt

Let’s make it a little bit more difficult with some useful phrases during shopping.

  • When you want to know where the city center is: “Dov’è il centro?”
  • When you want to say that you would like to have something you start your sentence with the polite form “Vorrei…”
  • When you want to try something on and take a look at yourself in the mirror: “Posso provare…?”
  • When you want to ask the price for something: “Quanto costa?”
  • When you want to know if you can pay by card: “Posso pagare con il bancomat?”

Practice your Italian in the stores of Rome now and don’t forget to join one of our Italian Language Courses to learn more practical words for shopping in Italy!

Save some money for your shopping and learn Italian: take a look at this offer

Expat’s thoughts on Italy and Italian culture

 

Tags: , , , ,

Guarda il video e rispondi alle domande

 

Livello B1+

Ascoltate la storia di Michelangelo dalla storica dell’arte Cristina dal minuto 2.35 e rispondete alle domande

  1. Quando è nato e quando è morto Michelangelo
  2. In quali arti si è specializzato
  3. A quanti anni ha cominciato a lavorare in bottega
  4. Qual è stata la reazione del padre
  5. Chi ha invitato Michelangelo a frequentare la famiglia Medici
  6. Dove si trova oggi la scultura “La Madonna della Scala”
  7. Quando è morta la madre di Michelangelo

Completa la descrizione con l’imperfetto

La Cappella Sistina, è senza dubbio uno dei uno dei più grandi tesori d’arte di tutti i tempi, uno dei capolavori più celebrati al mondo.

L’artefice di tanta fama e bellezza è il genio indiscusso di Michelangelo e la cosa più straordinaria è che ha realizzato quell’immenso miracolo artistico completamente da solo! Normalmente nella realizzazione di grandi opere gli artisti dell’epoca (lavorare)……………………… infatti con la collaborazione dei loro aiutanti. Il maestro (realizzare)………………………… personalmente solo alcune parti dell’opera mentre (essere)…………………………… gli apprendisti a completarla dei dettagli minori. Per la Cappella Sistina,  incredibilmente, tanta bellezza è opera di un solo essere umano.

La Sistina prende il nome da Papa Sisto IV della Rovere, che ha voluto crearla. Sembra difficile da credere ma è nata quasi per caso come una semplice cappella di palazzo.

Michelangelo (passare)…………………………… le giornate da solo e (vivere)………………….. come un povero nonostante le ricchezze che (avere)…………………………… (essere) ……………………….. superbo con gli altri, sempre scontento di sé, ossessionato dalla morte. Tutti lo (descrivere)……………………………….. come un “genio, ispirato, quasi estraneo e ostile al mondo”.

 

Adattato da: http://www.italyguides.it/it/lazio/roma/stato-vaticano-santa-sede/musei-vaticani/cappella-sistina

 

Clicca qui e ripeti:

Revise the grammar:  Passato Prossimo and Imperfetto

Do you love Italian music? Fill the gaps with Passato Prossimo or listen to the song  and practice  Imperfetto

Pratica l’imperfetto con una canzone italiana: Quattro amici al bar di Gino Paoli

 

Differenza fra imperfetto e passato prossimo

 

Tags: , , , ,

Page 1 of 1112345...10...Last »