Una delle espressioni più usate e facili da usare nella lingua italiana, è l’espressione “perché”.

L’espressione “perché” a differenza dell’inglese o del francese, è usata in una domanda e anche in una risposta.

Es. Perché studi l’italiano? Studio l’italiano perché mi piace andare in vacanza in Italia.

Non ci sono differenze di scrittura quando usiamo perché nella domanda o quando usiamo perché nella risposta.

è interessante osservare anche quando e come usiamo l’espressione perciò.

Esempio n.1 Prendo l’ombrello perché piove.

La stessa frase può essere formulata al contrario.

Piove, prendo l’ombrello. > Piove perciò prendo l’ombrello.

Esempio n.2 Devo studiare molto perché domani ho un esame.

 Domani ho un esame perciò devo studiare molto.

Il significato della frase resta uguale. Nella prima forma, la funzione di perché è di presentare la causa, la situazione. Nella seconda forma, la funzione di perciò è di presentare la conseguenza, l’azione.

Pratica: Completa le frasi con perché  o perciò.

  1. Vado in farmacia ………………….ho bisogno di comprare una medicina per il mal di testa.
  2. Sono in ritardo per l’appuntamento…………………..prendo un taxi.
  3. Resto a letto………………….ho la febbre.
  4. Mia madre arriva domani………………..pulisco la casa.
  5. Il frigo è vuoto ………………..faccio la spesa.
  6. Vado subito a letto …………………..ho sonno.
  7. Studio l’italiano………………..vorrei visitare l’Italia.

Le espressioni italiane dunque, quindi, allora hanno una funzione simile all’uso dell’espressione perciò.

  1. Domani ho un esame dunque devo studiare molto.
  2. Piove quindi prendo l’ombrello.

L’espressione allora è molto usata perché ha diverse funzioni e può anche sostituire perciò.

3. I bambini hanno fame allora comincio a cucinare.

Follow and like ilearnitalian.net:

Leave a comment

 

Enjoy this blog? Please spread the word :)