Sai usare i pronomi ?

I pronomi in italiano sono uno dei grandi problemi degli studenti: quale pronome, dove si mette, come si usa? Il segreto per imparare i pronomi, come sempre, è la pratica.  Nei 3 gruppi ci sono poche differenze ma è importante capire quando usiamo il pronome indiretto e quando quello diretto.

I pronomi si mettono prima del verbo, non si usano prima di un nome. In qualche caso, si usano dopo il verbo e si uniscono all’infinito, al gerundio o all’imperativo.

I pronomi si usano per sostituire un nome, per evitare la ripetizione.

Ricorda l’esempio “Chiami Carlo? Sì, lo chiamo subito. ” Invece con il verbo telefonare diciamo “Telefoni a Carlo? Sì, gli telefono subito.”

Il verbo telefonare usa la preposizione “a” davanti al nome della persona. Questo è un piccolo trucco per ricordare quali verbi usano i pronomi indiretti.

I pronomi italiani si dividono in 3 gruppi: diretti, indiretti e riflessivi.

Guarda la tavola, osserva le differenze e completa gli esercizi.

DirettiIndirettiRiflessivi
io ->     MI
 
Tu       ->   TI
 
Lui/lei ->   LO/LA
 
Noi   ->   CI
 
Voi    ->    VI
 
Loro    ->   LI/LE

Io     ->        MI
 
Tu      ->     TI
 
Lui/lei   -> GLI/LE
 
Noi    ->   CI
 
Voi     ->    VI
 
Loro    ->   GLI

Io     ->        MI
 
Tu      ->     TI
 
Lui/lei   -> SI
 
Noi    ->   CI
 
Voi     ->    VI
 
Loro    ->   SI

DIRETTI O INDIRETTI?Praticate i pronomi

  1. Se vedi Giulio …………. dici che …………. cerco?
  2. Se vedi Lucia …………. dici che …………. cerco?
  3. Se vedi Anna e Valentina …………. dici che …………. cerco?
  4. Se vedi Giulio e Bruno …………. dici che …………. cerco?
  5. Ho incontrato Marco e Gianni ieri sera e …………. ho chiesto notizie di Elena.
  6. Se …………. inviti alla tua festa saremo molto felici.

Completa le frasi con i pronomi

  1. Claudio è un caro amico e ……………voglio molto bene.
  2. Oggi è il compleanno di Claudio e ……………vorrei comprare un regalo.
  3. Mi piace molto il formaggio di pecora e …………preferisco fresco.
  4. Vado in vacanza al mare e solitamente …………vado a settembre.
  5. Maria e Stefano sono molto simpatici e …………vorrei invitare a cena.
  6. Piero viene a Londra, …………ho scritto per invitar…. a casa mia.
  7. I pantaloni sono larghi ma ……………puoi cambiare se hai lo scontrino.
  8. Paola mangia spesso al ristorante e……………piace molto la cucina giapponese.

Come si usa il pronome “NE”

Il pronome “ne” si usa solitamente quando parliamo di una quantità.

Quante arance vuoi? – Ne prendo 5.

Vuoi del vino? -Sì, ne prendo un bicchiere, grazie.

Ma qualche volta il pronome “ne” sostituisce “di questo problema“, “di/da questa persona”, “di/da questo fatto” di questo-quello.

Osservate questi esempi

Ho un problema con il mio collega, ne voglio parlare al mio capo. (di questo problema)

Sai qualcosa di tuo cugino, sai come sta dopo l’incidente? -No, non ne so niente. (di lui/ mio cugino)

Quando Piero ha saputo la notizia del vostro matrimonio, ne è stato molto sorpreso. (dalla notizia)

Hai voglia di andare al cinema? – No, non ne ho voglia.

Hai bisogno di una mano con i compiti d’italiano? – No, grazie, non ne ho bisogno.

Il pronome ne non si accorda con il participio passato

Avete parlato dei vostri problemi a scuola con i vostri genitori? – Sì, ne abbiamo già parlato.( dei problemi)

Follow and like ilearnitalian.net:

1 Comment

Comments are closed.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)