L’aggettivo bello è uno degli aggettivi più amato e usato dagli studenti stranieri. Bello in inglese si traduce con diversi aggettivi beautiful, lovely, superb, nice, wonderful, fine,” etc. 
Hanno contribuito molto alla diffusione dell’aggettivo bello, l’espressione  Ciao bella o Ciao bello, la canzone “Bella ciao” il film con Marcello Mastroianni e  Claudia Cardinale “Il bell’Antonio” ed anche i tanti ristoranti “Bella Italia” che vediamo in tutto il mondo. Ma sappiamo veramente come si usa?

WHAT DOES CIAO BELLA MEAN ?

Cominciamo dalla differenza fra bello e buono. Bello si usa quasi esclusivamente per descrivere l’estetica di un oggetto o persona. Se usiamo l’aggettivo bello per un piatto o una pizza stiamo dicendo che è bello da vedere ma non conosciamo il gusto. Una pizza buona vuol dire buona da mangiare, cioè il gusto è buono, la pizza è saporita.

What’s the exact meaning of ‘bella‘ or ‘bello‘? When people say ‘ciao bella!’?

La posizione dell’aggettivo bello. Normalmente in italiano l’aggettivo è dopo il nome e serve a descrivere oggettivamente qualcosa o qualcuno. Ad esempio un treno veloce, un ragazzo sportivo, un posto libero, una casa bella. A volte possiamo cambiare la posizione, ad esempio “Napoleone era un grande uomo” vuol dire che Napoleone era un uomo che ha fatto grandi cose nella vita e non che era grande di statura. Cambiare la posizione di un aggettivo serve solitamente a cambiare da oggettivo a soggettivo, serve a sottolineare la propria opinione. Ad esempio: Che bella casa! Significa che io penso che sia bella. Ma attenzione, quando cambiamo la posizione, cambia anche la forma dell’aggettivo bello.

Completa la tavola.

un…..ragazzoun…..appartamentoun……uomo
un…..studenteuna…..amicauna…..donna


Prima di un nome.
L’aggettivo bello diventa bel davanti ai nomi che cominciano con consonante ma attenzione rimane bello davanti a gn, pn, ps, x e z ed i nomi maschili che cominciano con s seguita da consonante (studente, scoiattolo, scudo etc). Un bel ragazzo, un bel palazzo diventa bell’ davanti ai nomi maschili singolari che cominciano con vocale. Un bell’appartamento, un bell’uomo. Al femminile singolare bella cambia in bell’amica quando il nome comincia con vocale.

uomini……..……uominidonne……
…..donneragazzi…..…..ragazzi

Al plurale le forme maschili sono tre: belli. begli e bei. Al plurale usiamo begli prima di nomi maschili che cominciano con vocale o s+ consonante, gn, pn, ps, x, z.

Bei si usa prima di tutti i nomi regolari con consonante, “bei ragazzi”. Belli si usa esclusivamente quando l’aggettivo è dopo il nome, “ragazzi belli”. Il plurale femminile è sempre belle in ogni caso: “donne belle”, “belle donne”, “belle anime”, “belle scuole”, “belle zie”.

 Completate la frase: Carla ha veramente un ………..appartamento pieno di ………. quadri e oggetti veramente ……….

My name is Antonio Lucicesare. I am an Italian teacher and teacher trainer with more than ten years' experience teaching Italian in London. I currently work at King's College London and the Italian Cultural Institute and I like to take a communicative approach to my teaching. I focus on designing interactive and enjoyable lessons that help learners of all ages. Feel free to send me an email at antonio.lucicesare@gmail.com

Soluzioni

un bel ragazzoun bell’appartamentoun bell’uomo
un bello studenteuna bell‘amicauna bella donna
uomini bellibegli uominidonne belle
belle donneragazzi bellibei ragazzi
Follow and like ilearnitalian.net:
error

Leave a comment

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)