Tag Archives: pronomi combinati

 

Quando usiamo i pronomi diretti e i pronomi indiretti insieme formiamo i pronomi combinati.

  • I pronomi indiretti mi,ti,ci,vi cambiano la vocale -i in -e

 

  • I pronomi indiretti gli,le formano il pronome combinato glielo,gliela etc in  una sola parola.

In una conversazione

Situazione 1

persona A. Puoi scrivere una lettera a Luigi?

a Luigi diventa il pronome indiretto>gli> posizione 1+ lettera diventa il pronome diretto> la> posizione 2) gli+ la =

persona B. Sì, gliela scrivo subito.

Situazione 2

persona A.Mi compri il giornale?

( a te diventa il pronome indiretto> te > posizione 1+il giornale diventa il pronome diretto> lo> posizione 2)  te lo=

persona B. Sì, te lo compro.

Situazione 3

persona A. Ci dai le chiavi della macchina?

a voi diventa il pronome indiretto> ve + le chiavi diventa il pronome diretto> le)  ve le=

persona B. Ve le do subito.

 

Nei pronomi combinati la posizione 1 è dei pronomi indiretti, la posizione 2 dei pronomi diretti

 

  • I pronomi indiretti cambiano in questo modo:
Mi>me Me
Ti >te Te
Gli /Le>glie Glie
Ci >ce Ce
Vi >ve Ve
Gli >glie Glie
  • L’unione dei pronomi indiretti e diretti crea i pronomi combinati:

 

me lo me la me li me le
te lo te la te li te le
glielo gliela glieli gliele
ce lo ce la ce li ce le
ve lo ve la ve li ve le
glielo gliela glieli gliele

Trova l’errore: osserva l’uso dei pronomi combinati e cambia se necessario

  1. Ho comprato le scarpe per il matrimonio, te le faccio vedere subito.
  2. L’anno scorso sono andata a Venezia, ti l’ho detto?
  3. Quest’anno vado in vacanza con Paolo, glielo avevo promesso.
  4. Il ristorante era molto buono, chi te la ha consigliata?
  5. Non abbiamo capito i pronomi combinati, ci li puoi ripetere?
  6. Questi fiori sono bellissimi, chi li te ha regalati?
  7. Ho portato la macchina dal meccanico e per fortuna me lo ha riparato in  un paio d’ore.
  8. Se avete bisogno della cameriera, vela chiamo subito.
  9. La porta non funziona, non me l’hanno ancora riparato.
  10. Se non hai tempo per preparare la cena, me lo preparo da solo.

Continua  a praticare con:

I pronomi diretti, indiretti e riflessivi

Esercizi interattivi  ….1….…2……. , …..3…. , ….4… , …5…, 6….

Pronomi diretti, indiretti e combinati

I verbi e pronomi riflessivi

Learn Italian in Italy

Tags: , , , , , , ,

Sai usare i pronomi ?

I pronomi in italiano sono uno dei grandi problemi degli studenti: quale pronome, dove si mette, come si usa? Il segreto per imparare i pronomi, come sempre, è la pratica.  Nei 3 gruppi ci sono poche differenze ma è importante capire quando usiamo il pronome indiretto e quando quello diretto.

Ricorda l’ esempio “Chiami Carlo? Sì, lo chiamo.” invece con il verbo telefonare diciamo “Telefoni a Carlo? Sì, gli telefono.”

Il verbo telefonare usa il pronome davanti al nome della persona. Questo è un piccolo trucco per ricordare quali verbi usano i pronomi indiretti.

I pronomi italiani si dividono in 3 gruppi: diretti, indiretti e riflessivi.

Guarda la tavola, osserva le differenze e completa gli esercizi.

PRONOMI

Diretti

Io      ->     MI

 

Tu       ->   TI

 

Lui/lei ->   LO/LA

 

Noi   ->   CI

 

Voi    ->    VI

 

Loro    ->   LI/LE

Indiretti

Io     ->        MI

 

Tu      ->     TI

 

Lui/lei   -> GLI/LE

 

Noi    ->   CI

 

Voi     ->    VI

 

Loro    ->   GLI

Riflessivi

Io      – > MI

 

Tu         ->     TI

 

Lui/lei  ->    SI

 

Noi      ->       CI

 

Voi       ->    VI

 

Loro      ->   SI

 


DIRETTI O INDIRETTI?Praticate i pronomi

 

  1. Se vedi Giulio …………. dici che …………. cerco?
  2. Se vedi Lucia …………. dici che …………. cerco?
  3. Se vedi Anna e Valentina …………. dici che …………. cerco?
  4. Se vedi Giulio e Bruno …………. dici che …………. cerco?
  5. Ho incontrato Marco e Gianni ieri sera e …………. ho chiesto notizie di Elena.
  6. Se …………. inviti alla tua festa saremo molto felici.

Pratica:   …1…   …2…….…..3…. , ….4… , …5…

Come si usa il pronome “NE”

Il pronome “ne” si usa solitamente quando parliamo di una quantità.

Quante arance vuoi? – Ne prendo 5.

Vuoi del vino? -Sì, ne prendo un bicchiere, grazie.

Ma qualche volta il pronome “ne” sostituisce “di questo problema”, “di/da questa persona”, “di/da questo fatto”.

Osservate questi esempi:

Ho un problema con il mio collega, ne voglio parlare al mio capo. (di questo problema)

Sai qualcosa di tuo cugino, sai come sta dopo l’incidente? -No, non ne so niente. (di tuo cugino)

Quando Piero ha saputo la notizia del vostro matrimonio, ne è stato molto sorpreso. (dalla notizia)

Il pronome ne non si accorda con il participio passato

Avete parlato dei vostri problemi a scuola con i vostri genitori? – Sì, ne abbiamo già parlato.( dei problemi)

 

Combined pronouns

I verbi e pronomi riflessivi

Il verbo piacere

Lesson 8: Passato prossimo

Study Italian in Italy

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,